Un affermato imprenditore orafo viene trovato ucciso a colpi di spranga di fronte l'ingresso della palladiana villa Capra, detta la Rotonda. Le indagini sono condotte da un giovane Sostituto Procuratore, Giulia Clementi, e dal maresciallo Gianni Baricco.

Le prime indagini portano alla luce una relazione extraconiugale che la vittima intratteneva con una fidata collaboratrice, Elisa Donelli. Costei è sposata, ma si è separata legalmente, pochi giorni prima del delitto, dal marito Giancarlo Zorzi, potente direttore della sede di Vicenza di un'importante banca.

Le indagini si allargano fino a comprendere un misterioso finanziere giapponese, Sadao Yoshida, legato alla yakuza, anch'egli innamorato di Elisa Donelli.

Un intreccio avvincente, leale, senza trucchi, ambientato in una Vicenza affascinante, ma inquieta e malinconica.

Leggi il Capitolo uno allegato

Acquista il libro I delitti della Rotonda in formato Book su